• La Commissione lancia la strategia dell’UE per la regione alpina

    Il 28 luglio la Commissione ha lanciato ufficialmente la strategia dell’UE per la regione alpina, la quarta strategia macroregionale dell’UE. Oltre 70 milioni di cittadini potranno trarre vantaggio da una cooperazione più stretta tra regioni e paesi in materia di ricerca e innovazione, sostegno alle PMI, mobilità, turismo, tutela ambientale e gestione delle risorse energetiche.

    Questa strategia macroregionale riguarda cinque Stati membri (Austria, Francia, Germania, Italia e Slovenia) e due paesi terzi (Liechtenstein e Svizzera), coinvolgendo un totale di 48 regioni.

    La strategia sarà incentrata su quattro ambiti di intervento fondamentali e potrebbe sostenere lo sviluppo dei seguenti progetti indicativi:

    1. crescita economica e innovazione, ad esempio mediante attività di ricerca su prodotti e servizi specifici della regione alpina;
    2. connettività e mobilità, con il miglioramento della rete stradale e ferroviaria e l’espansione dell’accesso a Internet via satellite nelle aree remote;
    3. ambiente ed energia, con la messa in comune delle risorse per salvaguardare l’ambiente e promuovere l’efficienza energetica nella regione.

    La Commissione ha inoltre individuato la necessità di costruire un modello di governance sana ed efficiente per la regione.

    La Commissione auspica infine che la strategia sia approvata dal Consiglio europeo entro la fine dell’anno.

    Contesto
    Una strategia macroregionale è un quadro integrato che può beneficiare, fra l’altro, del sostegno dei Fondi strutturali e di investimento europei per far fronte alle sfide comuni che interessano gli Stati membri e i paesi terzi di una stessa area geografica, i quali possono dunque trarre vantaggio da una cooperazione rafforzata che favorisce la coesione economica, sociale e territoriale.

    Il Consiglio europeo del 19-20 dicembre 2013 aveva invitato la Commissione, in collaborazione con gli Stati membri, a elaborare una strategia dell’UE per la regione alpina entro la metà del 2015.

    La strategia dell’UE per la regione alpina è stata lanciata oggi con una comunicazione e un piano d’azione. Nel complesso, tiene conto dei risultati dell’ampia consultazione pubblica online condotta tra luglio e ottobre 2014, nonché delle conclusioni della conferenza conclusiva delle parti interessate tenutasi a Milano il 1° e il 2 dicembre 2014.

    maggiori informazioni: http://first.aster.it/_aster_/viewNews?ID=33999

  • La Innovative Medicines Initiative anticipa i contenuti dei futuri bandi IMI 2: supporto alla ricerca e all’innovazione

    La Innovative Medicines Initiative anticipa i contenuti dei futuri bandi IMI 2 che saranno lanciati in autunno 2015:

    • Joint influenza vaccine effectiveness surveillance
    • Development of quantitative system toxicology (QST) approaches to improve the understanding of the safety of new medicines
    • Establishing impact of RSV (respiratory syncytial virus) infection, resultant disease and public health approach to reducing the consequences

    Topics under the Big Data for Better Outcomes programme:

    • Coordination and Support Action (CSA) for the Big Data for Better Outcomes programme
    • Real world outcomes across the AD (Alzheimer’s disease) spectrum (ROADS) to better care
    • Development of an outcomes-focused platform to empower policy makers and clinicians to optimize care for patients with haematologic malignancies

    Le anticipazioni sopra riportate sono indicative e potrebbero essere soggette a modifiche. Le informazioni definitive sui futuri bandi IMI saranno comunicate in seguito all’approvazione da parte dell’IMI Governing Board.

    maggiori informazioni: http://first.aster.it/_aster_/viewNews?ID=34001

  • Ricerca internazionale: dal MIUR 2,5 milioni di euro con Eurostars-2 per ricerca e sviluppo delle PMI

    C’è tempo fino al 17 settembre 2015 per partecipare a Eurostars-2, Programma congiunto lanciato dal network europeo EUREKA e dalla Commissione Europea con l’obiettivo di supportare progetti innovativi guidati da Piccole e Medie Imprese (PMI) orientate ad attività di ricerca e sviluppo.

    Avviato in linea di continuità con Eurostars – strumento promosso nell’ambito del Settimo Programma Quadro, durante il precedente ciclo di Programmazione dell’Unione Europea (2007-2013) – Eurostar-2 è basato su un approccio “dal basso verso l’alto”.

    Il suo obiettivo è supportare progetti di ricerca e sviluppo innovativi volti alla realizzazione di un prodotto, un processo o un servizio destinato al mercato, condotti in collaborazione da almeno due soggetti di nazioni diverse e guidati da una piccola e media impresa innovativa. Almeno la metà dei costi di progetto deve essere sostenuta da PMI innovative.

    Il contributo complessivo messo a disposizione dalla Commissione Europea nell’ambito di Eurostars-2 per il settennio 2014-2020 è di 287 milioni di euro. L’Italia supporta il Programma attraverso il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR), con un budget complessivo di 2,5 milioni di euro, di cui 1 milione di euro nella forma di contributo alla spesa e 1,5 milioni di euro nella forma di credito agevolato.

    I partecipanti italiani possono candidarsi seguendo le indicazioni contenute nell’Avviso integrativo Nazionale pubblicato sul portale della Ricerca Internazionale.

    maggiori informazioni: http://first.aster.it/_aster_/viewNews?ID=33989

  • Aperto il bando ERC 2016 Starting Grants nell’ambito di Horizon 2020

    Gli ERC Starting Grants sono progettati per supportare eccellenti Principal Investigators nella fase della carriera in cui essi stanno avviando le proprie attività o programmi di ricerca indipendenti. Questa azione è aperta a ricercatori di qualsiasi nazionalità che intendono svolgere la loro attività di ricerca in qualsiasi Stato membro o paese associato.

    Il 28 luglio 2015 è stato pubblicato il Programma di Lavoro ERC 2016

    Per il bando ERC Starting Grants non sono definite priorità predeterminate e sono previsti tre settori di ricerca principali:

    • Physical Sciences & Engineering (Panels: PE1 – PE10)
    • Life Sciences (Panels: LS1 – LS9)
    • Social Sciences & Humanities (Panels: SH1 – SH6)

    maggiori informazioni: http://first.aster.it/_aster_/viewNews?ID=33975

  • Orient@mente – la piattaforma per prepararsi ai test di ammissione

    L’Università di Torino attraverso il Progetto strategico Orient@mente mette a disposizione di TUTTI gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado uno NUOVO strumento di orientamento al mondo universitario, che per l’anno accademico 2015/2016 riguarda i corsi di studio di carattere scientifico.

    Orient@mente utilizza una piattaforma Moodle integrata con un ambiente di calcolo evoluto (ACE), un sistema di valutazione automatica ed un servizio di web conference. Per gli studenti che vogliono esplorare i corsi saranno disponibili: informazioni relative al corso (insegnamenti, orari, piani di studio…), una parte orientativa (attitudini, capacità richieste…), quiz e verifiche con valutazione automatica per prepararsi ai test di verifica delle conoscenze di base o test di ammissione.

    Gli studenti potranno usufruire, oltre che della piattaforma, anche dell’opportunità di contattare direttamente dei tutor attraverso forum e incontri a distanza secondo un calendario prestabilito per esporre domande e dubbi.

    I test e le verifiche di biologia, chimica, fisica e matematica sono utili per TUTTI gli studenti che si vogliono iscrivere ad un qualunque corso di laurea che preveda un test di verifica o di ammissione che comprenda discipline scientifiche.

    Corsi di studio interessati dall’iniziativa:
    Biotecnologie, Chimica e tecnologie chimiche, Fisica, Informatica, Matematica, Matematica per la finanza e l’assicurazione, Produzioni e gestione degli animali in allevamento e selvatici, Scienza e tecnologia dei materiali, Scienze biologiche, Scienze e tecnologie agrarie, Scienze forestali e ambientali, Scienze geologiche, Scienze naturali, Tecniche erboristiche, Tecnologie alimentari.

    L’indirizzo della piattaforma è www.orientamente.unito.it
    Per ulteriori informazioni info.orientamente@unito.it

  • Call for Contributions, deadline extended

    The Global Bioeconomy Summit invites researchers and representatives from clusters, networks, projects, governments, associations and other civil society organizations to showcase their work by submitting an abstract for the interactive session in the afternoon of November 25th. The poster committee would like to say thank you for all abstracts that have already been submitted to the organizing committee.

    Due to a number of requests, the submission deadline for posters and oral presentations has been extended to August 14th. 

    The Poster Sessions (15:00 to 18:00) will give all participants the opportunity for interaction, experience exchange and international networking. The Roundtables (16:00 to 18:00) aim to stimulate international community building among important stakeholder groups of the bioeconomy: NGOs, Bioeconomy Councils and Scientific Advisers as well as Business and Industry representatives.

    The website www.gbs2015.com provides more information on the Summit and details on the Poster Sessions, the Roundtables and the submission guidelines.

  • Patent Box

    E’ stato firmato il ‘Patent Box’, che permette una tassazione agevolata sui redditi derivanti dalle opere di ingegno (marchi e brevetti).

    Il provvedimento, che rientra nella strategia messa a punto dal Tavolo Finanza per la Crescita , a cui partecipano le strutture dei due Ministeri, prevede una deduzione dal reddito pari al 30% nel 2015, al 40% nel 2016 e al 50% nel 2017.

    E’ stato inoltre pubblicato, nella Gazzetta Ufficiale, il decreto che rende operativo il credito d’imposta sulle spese in ricerca e sviluppo: 

    Attuazione del credito d’imposta per attività di ricerca e sviluppo

    L’agevolazione è fruibile da tutte le imprese senza limiti di fatturato, indipendentemente dalla forma giuridica, dal settore economico in cui operano e dal regime contabile adottato.

    L’agevolazione fiscale, utilizzabile a compensazione, è pari al 25 per cento delle spese incrementali sostenute annualmente nel periodo 2015-2019 rispetto alla media realizzata nei tre anni precedenti.

    L’aliquota è elevata al 50 per cento per le spese relative all’impiego di personale qualificato e per quelle relative a contratti di ricerca con università o altri enti equiparati e con start-up innovative.

    L’investimento minimo per accedere allo sgravio fiscale è pari a 30 mila euro mentre il beneficio massimo annuale è ammesso fino a 5 milioni di euro per ciascun soggetto.

  • Incontri di business in Cina

    Partecipa al programma di incontri d’affari e visite aziendali in Cina (Chongqing, Chengdu) dedicato delle aziende dei settori agroalimentare, design&complementi d’arredo, gioielleria, tessile e abbigliamento, ambiente ed energia, salute e medicale dal 16 al 19 novembre:sarà l’occasione per individuare e valutare nuove opportunità commerciali in questo mercato.

    L’iniziativa rientra nel Progetto Integrato di Mercato (PIM) Cina, Corea del Sud e Giappone, in coordinamento con i Progetti Integrati di Filiera (PIF) Piemonte Food Excellence, Piemonte Creative Industries: design + luxury, Design Building Living, Piemonte Gold Excellences, Piemonte Textile Excellence, ECOmpanies, Piemonte Health & Wellness, gestiti dal Centro Estero per l’Internazionalizzazione (Ceipiemonte) su incarico di Regione Piemonte, Unioncamere  Piemonte e delle Camere di commercio del Piemonte e della Valle d’Aosta. Gli incontri verranno organizzati in collaborazione con il Consolato Italiano a Chongqing.

    La quota di partecipazione per le imprese aderenti al PIM e ai PIF sopracitati è di € 700,00 + IVA. Alle altre imprese piemontesi e valdostane viene garantita una tariffa preferenziale pari a € 1.000,00 + IVA.

    Per maggiori dettagli ed iscrizione consulta il link: http://iniziative.centroestero.org/missionecina2015

    Scadenza adesioni: 21 settembre

    Per informazioni:
    Centro Estero per l’Internazionalizzazione
    Corso Regio Parco 27 – 10152 Torino
    Team Cina, Corea del Sud, Giappone
    Tel. +39 011 6700642/575/682  Fax +39 011 6965456
    Email: missionecina@centroestero.org

  • Power2Innovate

    l’area Start-up & Innovazione del gruppo Ambrosetti da qualche giorno ha lanciato insieme all’azienda CogiPower, l’iniziativa Power2Innovate, una call-for-ideas rivolta a giovani aspiranti imprenditori del Sud Italia con meno di 35 anni.

    La call è divisa in 3 aree (Energy, AgriFood e ICT) ed il progetto più meritevole in ciascuna categorie otterrà:

    ·        10.000 euro tramite un voucher di spesa
    ·        la partecipazione gratuita al programma 2016 “Leader del Futuro” di The European House-Ambrosetti, che include l’annuale Forum di Settembre
    ·        mentoring e supporto nello sviluppo della propria idea da parte dei manager Cogipower.
     
    Per maggiori informazioni il sito dell’iniziativa è www.power2innovate.it

  • Al via il credito d’imposta ricerca e sviluppo

    In dirittura d’arrivo le regole operative del nuovo credito d’imposta per ricerca e sviluppo.

    Sul sito del Dipartimento delle Finanze, infatti, è stata anticipata la pubblicazione del DM in corso di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale che in attuazione dell’articolo 3 del D.L. 145/2013, come modificato dalla legge di stabilità 2015, definisce le condizioni per beneficiare dell’agevolazione.

    Termina così l’attesa delle imprese che potranno beneficiare di un credito d’imposta fino al 50% per gli investimenti in attività di ricerca e sviluppo sostenuti nel periodo 2015-2019.