Bando MIUR Cluster Nazionali: il progetto Scienze della Vita e bioPmed

Il Polo di innovazione biotecnologie e biomedicale bioPmed sta operando per partecipare come partner ad una proposta credibile nell’ambito dell’avviso MIUR relativo allo sviluppo di Cluster Tecnologici Nazionali.

Tale attività ha l’obiettivo di valorizzare le eccellenze industriali e del mondo della ricerca regionale, garantendo l’opportunità di essere propositive e valutate all’atto della selezione dei 4 progetti di ricerca che saranno presentati e finanziati a valere su tale bando, nonché a partecipare attivamente alle possibili iniziative future.
 

In particolare gli attori ad oggi attivi sulla proposta progettuale sono i seguenti:
1) Soggetti rappresentativi dei sistemi territoriali

  • Fondazione Regionale per la Ricerca Biomedica (Lombardia, coordinatore)
  • ASTER (Emilia Romagna)
  • CBM – Distretto tecnologico di biomedicina molecolare (Friuli Venezia Giulia)
  • FILAS – Distretto Tecnologico per le Bioscienze (Lazio)
  • Polo Tecnobionet (Liguria)
  • Bioindustrypark Silvano Fumero – Polo bioPmed (Piemonte)
  • Consorzio CARSO (Puglia)
  • Distretto Micro e Nano Sistemi (Sicilia)
  • Sardegna Ricerche (Sardegna)
  • Distretto Toscano Scienze della Vita (Toscana)
  • Veneto Nanotech (Veneto)

2) Associazioni nazionali delle imprese:

  • Federchimica – Assobiotec, Assobiomedica

3) Enti pubblici di ricerca nazionali

  • Consiglio Nazionale delle Ricerche
  • ENEA
  • Istituto Superiore di Sanità
  • IIT

 
La proposta progettuale complessiva si basa sulla individuazione di alcuni macro-trend” a livello  mondiale:
Scarica il documento di sintesi >>

Si ricorda che l’avviso Cluster Tecnologici punta a finanziare progetti di ricerca industriale, in cui il proponente deve essere un’impresa e il progetto deve rispettare i criteri definiti dall’avviso stesso (reperibile a questo indirizzo: http://www.istruzione.it/web/ricerca/bando-cluster-tecnologici-nazionali).

Si sottolinea che questo primo bando non dovrebbe esaurire le possibilità di presentare progetti, ma dovrebbe essere il primo di una serie di iniziative di finanziamento, di cui il bando “Smart Cities e SmartCommunities , recentemente pubblicato sempre dal MIUR, è un esempio.

Il 27 luglio 2012 era la data entro la quale Imprese e centri di ricerca dovevano rispettivamente presentare le proprie proposte progettuali e candidarsi con le proprie competenze per essere valutati al fine della selezione dei primi 4 progetti.
Per informazioni, contattate:  donata.bertazzi_cluster@frrb.it

Il Polo di innovazione bioPmed è a disposizione per qualsiasi ulteriore necessità di chiarimenti, via mail all’indirizzo: conicella@biopmed.eu

Leave a Reply