Supporto a progetti di investimento e sviluppo delle PMI piemontesi con fondi BEI

Nell’ambito del Contratto di Prestito con la Banca Europea per gli Investimenti (BEI) e Regione Piemonte – Prestito Regione Piemonte Loan for SMEs è stato pubblicato il bando Supporto a progetti di investimento e sviluppo delle PMI piemontesi mediante l’utilizzo di fondi BEI”.

Il presente bando è finalizzato al supporto delle PMI piemontesi nella realizzazione di progetti di investimento e sviluppo, sostenendo anche il fabbisogno di capitale circolante e premiando i progetti che prevedano la patrimonializzazione dell’impresa, l’incremento/mantenimento dell’occupazione, l’efficientamento energetico.

La dotazione finanziaria iniziale del bando è pari a 20 milioni di euro, messi a disposizione da Banca Europea degli Investimenti (BEI).

Beneficiari
PMI che, al momento della presentazione della domanda:

  • siano iscritte al Registro Imprese
  • abbiano un codice ATECO primario attivo compreso tra quelli elencati nell’Appendice 1 al Bando
  • abbiano almeno un’unità locale produttiva e attiva in Piemonte
  • non siano classificabili come imprese in difficoltà? secondo la definizione dell’art. 1, paragrafo 7 del Regolamento (CE) 800/08

Iniziative ammissibili
Sono previste due linee di intervento:

Linea A

  1. investimenti produttivi (almeno il 40% delle spese ammissibili)
  2. investimenti immobiliari
  3. capitale circolante per espansione commerciale (massimo 20% delle spese ammissibili)

Linea B

  1. necessariamente: acquisizione e trasferimento di azienda o ramo di azienda
  2. eventualmente: tutte le iniziative previste dalla linea A

Sono finanziati investimenti per un importo minimo di 150.000 euro.

Spese ammissibili
Linea A

  1. Macchinari, impianti, linee di produzione, attrezzature
  2. Hardware, software e programmi informatici specifici
  3. Acquisto o costruzione di immobili
  4. Opere murarie e assimilate (escluse le bonifiche)
  5. Capitale circolante connesso all’espansione commerciale
  6. Costi di revamping, se inseriti a cespiti

Linea B

  1. Costo di acquisizione o trasferimento di azienda o ramo d’azienda
  2. Costo di affitto di azienda o ramo d’azienda (canoni di locazione), esclusivamente se in conto acquisto e se finalizzati alla successiva acquisizione
  3. Eventuali costi relativi alla linea A

Forma ed entità del finanziamento
Il finanziamento copre il 100% delle spese ammissibili così articolato:
una quota di fondi BEI e una quota di fondi bancari, ripartite sulla base della presenza degli ambiti di premialità (v. testo bando). Alla quota di fondi BEI è applicato un tasso di interesse fisso annuo, ancorato al tasso applicato da BEI a Finpiemonte. Alla quota di fondi bancari è applicato un tasso di mercato. Ha una durata massima di 6 anni, con ammortamento a rate trimestrali.
La quota massima finanziabile con fondi BEI è di 2 milioni di euro
Per la linea B, solo sulle spese di acquisto/affitto di azienda o ramo d’azienda, l’intervento massimo di fondi BEI è pari a 1 milione di euro

Modalità di presentazione della domanda

Le domande sono aperte dal 24 settembre 2013 fino alle ore 17 del 8 novembre 2013 e devono essere presentate online compilando il modulo telematico presente sul sito  http://www.finpiemonte.info (selezionare bando).

Ulteriori informazioni e relative modalità di presentazione della domanda sono contenute nel testo del bando, disponibile, assieme ad ulteriore documentazione per presentazione domanda, disponibile sui seguenti siti:

Per maggiori informazioni ci si può rivolgere ai nostri uffici:

  • Camera di commercio di Torino – Sportello ALPS Enterprise Europe Network – tel. 011 5716342/321 – e-mail: alps-europa@to.camcom.it per le imprese della provincia di Torino
  • Sportello Europa camere di commercio piemontesi – tel 848.800.229 – e-mail: sportello.europa@pie.camcom.it per le imprese delle altre province piemontesi

Leave a Reply