Approvato Bando regionale M-ERA.NET 2014

Con determina dirigenziale n. 548 del 8/08/2014, la Regione Piemonte ha approvato il bando M-ERA.NET 2014 per agevolazioni a favore di piccole e medie imprese a sostegno di progetti transnazionali di ricerca industriale, sviluppo sperimentale, ricerca applicata nell’ambito della scienza e ingegneria dei materiali.

Attraverso l’’azione M-ERA.NET” si intende consentire ed incentivare la creazione di legami di collaborazione fra PMI piemontesi ed imprese di altre regioni europee con particolare attenzione alla ricerca industriale, sviluppo sperimentale, ricerca applicata nell’’ambito della scienza e ingegneria dei materiali, coniugando l’’obiettivo dell’’innovazione con l’’obiettivo dell’’internazionalizzazione del sistema produttivo piemontese.

Soggetti beneficiari e principali obblighi

Piccole e medie imprese che:

  1. al momento della presentazione della pre-proposal siano iscritte al registro delle imprese tenuto dalla competente Camera di Commercio.
  2. al momento della presentazione della pre-proposal e della full-proposal abbiano almeno una unità produttiva presente nel territorio della Regione Piemonte e attiva, con codice Ateco primario dell’’UL piemontese sede dell’’investimento in una delle attività elencate all’allegto 1 del Bando. L’’unità localizzata in Piemonte deve essere produttiva e strettamente connessa alla realizzazione del progetto di ricerca di cui al presente Bando;
  3. al momento della presentazione della pre-proposal e della full-proposal, risultino attive in base a visura sul Registro delle imprese tenuto dalla competente Camera di Commercio (c.d. visura camerale”);
  4. non siano oggetto di procedura concorsuale per insolvenza o non soddisfino le condizioni previste dal diritto nazionale per l’’apertura nei loro confronti di una tale procedura su richiesta dei propri creditori.

Detti soggetti sono ammissibili a condizione che siano raggruppati in consorzi, associazioni temporanee di imprese o altre forme contrattuali in uso nei Paesi di provenienza delle imprese.
I suddetti raggruppamenti devono essere costituiti da almeno tre soggetti provenienti da almeno due differenti Paesi partecipanti alla call 2014 M-ERA.NET, di cui almeno uno di questi proveniente da un Paese Europeo. Ai fini del presente Bando, i suddetti raggruppamenti devono pertanto essere composti da almeno un’’impresa con unità locale produttiva attiva in Piemonte ed almeno un soggetto ubicato in una delle Regioni non italiane o in uno dei Paesi stranieri aderenti al bando 2014 (l’’elenco relativo è pubblicato sul sito internet http://www.m-era.net/).
La quota del progetto transnazionale di ricerca realizzata dall’’impresa piemontese non può essere inferiore al 20%. Ciascuna impresa piemontese (sia essa coordinatore o partner di progetto) può presentare una sola proposta a valere sul presente bando.

Iniziative ammissibili
Progetti di ricerca industriale e/o di sviluppo sperimentale e/o ricerca applicata nell’ambito della scienza e ingegneria dei materiali, riferibili ai seguenti ambiti tecnologici:

  1. New Surfaces and Coatings
  2. Materials for Health

Gli interventi dovranno essere realizzati entro 36 mesi dalla data di concessione del contributo.

Misura dell’agevolazione
Contributo a fondo perduto fino al 25% dei costi ammessi a finanziamento per i progetti regolarmente conclusi.
Il contributo a fondo perduto non potrà in ogni caso superare 100.000 € per azienda.
Nell’’ipotesi di presenza di più imprese piemontesi nel medesimo progetto, la somma dei contributi che potranno essere concessi cumulativamente alle imprese piemontesi non potrà essere superiore a 200.000 € (nell’’ambito dello stesso progetto).

Domanda di ammissione all’agevolazione e fasi del bando Le domande di ammissione all’agevolazione devono essere redatte utilizzando esclusivamente la modulistica che sarà disponibile sul sito internet della rete M-ERA.NEThttp://www.m-era.net/ e per la parte regionale sul sito http://www.finpiemonte.it/attivita/finanziamenti/dettaglifinanziamento/14-08-14/L_R_34_04_M-ERA_NET.aspx

Istruttoria delle domande e valutazione
La pre-proposal deve essere presentata entro il 16 settembre 2014 tramite l’’applicativo web http://www.m-era.net/, esclusivamente dal coordinatore del progetto e obbligatoriamente in lingua inglese, altrimenti la domanda sarà considerata irricevibile.
Ogni impresa piemontese, entro il 30 settembre 2014 dovrà inoltrare obbligatoriamente a Finpiemonte tramite Pec (se in possesso di firma digitale) a finanziamenti.finpiemonte@legalmail.it, modulo di domanda reperibile sul sito http://www.finpiemonte.it/attivita/finanziamenti/dettaglifinanziamento/14-08-14/L_R_34_04_M-ERA_NET.aspx e progetto in formato pdf caricato dal coordinatore sull’’applicativo web di M-era.net, dichiarazione de minimis, copia di un valido documento di identità del firmatario del modulo di domanda.
Il testo del bando è disponibile in formato pdf al seguente link: http://www.finpiemonte.it/Libraries/Documenti_pagine/bandoMeranet.sflb.ashx

Informazioni e contatti
Per informazioni e chiarimenti sul bando del Piemonte è attivo il servizio di assistenza di Finpiemonte:
Numero di telefono: 011/57.17.777011/57.17.777 – dal lunedì al venerdì, dalle ore 9 alle ore 12.
Indirizzo e-mail: finanziamenti@finpiemonte.itPer informazioni sulla Rete M-ERA.NET e sul bando 2014 (in particolare, le Regioni e i Paesi partecipanti, le persone di contatto, una sintesi degli elementi essenziali dei bandi degli altri Paesi e Regioni): http://www.m-era.net/

You’ll need Skype CreditFree via Skype

Leave a Reply