• Seminario Come gestire vecchi e nuovi rischi igienico-sanitari

    Il 14 aprile 2016 a Torino si terrà il seminario Come gestire vecchi e nuovi rischi igienico-sanitari: i nuovi scenari.

    La microbiologia alimentare rappresenta un settore di studio fondamentale per garantire la sicurezza igienico-sanitaria per il consumatore in un alimento.

    L’evento si propone di affrontare i rischi biologici esistenti, sia conosciuti che emergenti, nel settore alimentare, sia dal punto di vista tecnico-scientifico che di applicazione normativa, cercando di portare alla luce delle soluzioni concrete da mettere in atto nel controllo produttivo che possano essere efficaci, efficienti e attendibili.

    Nel pomeriggio si riferiranno esperienze di microbiologia predittiva e infine una tavola rotonda prenderà in esame le contraddizioni che emergono nei capitolati d’appalto quando si verificano delle conformità e come ci si può difendere.

    Il seminario, ha il patrocinio dell’Istituto Zooprofilattico Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta, ed è accreditato dal Ministero della Salute (Università di Torino – Provider Ateneo ID 173 – codice di riferimento 173-155256) è da diritto a 7 crediti ECM per le seguenti figure professionali: medico chirurgo (igiene degli alimenti e della nutrizione, microbiologia e virologia, igiene epidemiologia e sanita pubblica), medico veterinario, biologo, chimico, dietista, tecnico della prevenzione, tecnico sanitario di laboratorio biomedico.

    Il seminario e accreditato: dal Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Tecnologi Alimentari(OTAN) per 7 crediti formativi dalla Federazione Ordini Dottori Agronomi e Forestali Piemonte e Valle d’Aosta

    Programma e iscrizione online: http://www.alimentarea.it/come-gestire-vecchi-e-nuovi-rischi-igienico-sanitari-i-nuovi-scenari14-aprile-2016-torino/

  • MISE: Agevolazioni per le PMI innovative

    Esistono opportunità offerte dalla normativa nazionale a sostegno delle PMI innovative.

    E’ possibile verificare l’effettivo rispetto dei requisiti seguendo la procedura guidata disponibile all’indirizzo: http://pminnovative.registroimprese.it/pminnovative/index.html, sezione Diventa PMI innovativa.

    Uno dei requisiti che definiscono la PMI innovativa prevede la certificazione del bilancio da depositare al Registro delle Imprese.

    Al link seguente si può trovare una scheda di sintesi che illustra in modo esaustivo e approfondito le agevolazioni che la normativa nazionale assegna alle PMI innovative: http://mise.gov.it/http://archivio.biopmed.eu/imagesstories/documenti/Scheda_sintesi_policy%20Pmi_Innovative_25_02_2016.pdf

    Alcuni esempi di agevolazioni:

    • facilitazioni nell’accesso al credito, attraverso un intervento semplificato, diretto e gratuito del Fondo Centrale di Garanzia, che per le PMI innovative interviene con garanzia all’80% su prestiti bancari fino a 2,5 milioni di euro;
    • possibilità di raccogliere capitali mediante piattaforme online di equity crowdfunding;
    • maggiore attrattività per gli investitori, cui vengono corrisposte corpose agevolazioni fiscali in caso di investimento nel capitale delle PMI innovative (detrazioni IRPEF pari al 19% per investimenti fino a 500.000 euro; deduzioni dell’imponibile IRES del 20% per investimenti fino a 1,8 milioni);
    • facilitazioni per l’approdo sui mercati esteri, grazie a un’assistenza su misura da parte dell’Agenzia ICE;
    • accesso gratuito a #ItalyFrontiers, piattaforma online bilingue per favorire la visibilità verso investitori nazionali ed esteri.

    Per informazioni o chiarimenti sulla disciplina in questione: pminnovative@mise.gov.it

  • 6th Munich Biomarker Conference: Call for abstracts

    The call for abstracts for the 6th Munich Biomarker Conference on November 29th – 30th, 2016 is now open.

    With a short summary of your scientific work, you can apply for a lecture or a poster presentation at the European networking event for personalized medicine.

    Scientists from research institutions and industry are encouraged to share their expertise in:

    • Biomarker discovery, validation and clinical use
    • Biomarkers in drug discovery and development
    • Innovative biomarker technologies, cell-based and cell-free assays, liquid biopsy
    • Biomarkers for immunotherapy
    • Personalized medicine, companion diagnostics and patient selection
    • Combination therapies, patient monitoring, evidence-based medicine

    Abstract submission deadline is June 30th, 2016.

    To ensure the highest quality of the conference programme, all submissions will be reviewed by the conference’s scientific board.

    Further information about the conference and the abstract submission form can be found here: www.bio-m.org/mbc

  • Conference Careers in Drug Development

    The conference on Careers in Drug Development is organized by the Doctoral School of Life Sciences and Medicine on the Jette (Brussels B1090) campus of the Vrije Universiteit Brussel (VUB) on June 1-2, 2016.

    This event aims at 2nd year Master students as well as PhD students in biomedical and pharmaceutical sciences, medicine, biology, chemistry and the engineering sciences.

    The participation is free of charge.

    The web link of the conference: https://my.vub.ac.be/en/nieuws/2016/03/22/careers-drug-development

  • Aggiornamento elenco di esperti per conferimento di incarichi professionali – Regione Valle d’Aosta

    La Struttura ricerca, innovazione e qualità della Regione Valle d’Aosta intende aggiornare l’Elenco aperto di esperti, istituito con Provvedimento dirigenziale n. 2617 in data 13/07/2015, per il conferimento di incarichi professionali per il supporto nella valutazione delle domande di contributo presentate ai sensi della l.r. 14/2011, riguardanti piani di sviluppo innovativi, e della l.r. 84/1993, riguardanti progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale.

    Considerata la necessità di incrementare l’elenco in questione, la Struttura regionale ha approvato, con il provvedimento dirigenziale n. 921 in data 11/03/2016, un avviso di aggiornamento di detto elenco.

    Sono quindi aperte le iscrizioni.

    Gli esperti interessati che hanno maturato competenza ed esperienza in almeno una delle aree tecnologiche riportate nell’Avviso, sono invitati a presentare l’istanza di partecipazione come da fac-simile pubblicato sul sito istituzionale regionale, e i suoi allegati, entro le ore 12 del 29 aprile 2016, alla Struttura ricerca, innovazione e qualità – Piazza della Repubblica n. 15 – 11100 Aosta, secondo le modalità descritte all’articolo 5 dell’Avviso.

    Per agevolare lo svolgimento delle attività richieste e ampliare la platea di potenziali esperti interessati, è stata introdotta la facoltà di espletare le attività di valutazione riguardanti la legge regionale 14/2011 in modalità di telelavoro. Non sarà infatti richiesta la presenza fisica presso gli uffici regionali, nemmeno per la partecipazione alle relative riunioni.

    Tutte le informazioni e la documentazione richiesta sono presenti sul sito istituzionale regionale al seguente link: http://www.regione.vda.it/Portale_imprese/Ricerca_e_innovazione/avvisi_pubblici_i.aspx

  • Progetto MAGIC- Engagement Event

    L’ENGAGEMENT EVENT del progetto Mobile Assistance for Groups & Individuals within the Community Stroke Rehabilitation – COFUND (PCP) NUMBER 687228 H2020-PHC-2015-single-stage si terrà il 4 aprile 2016 presso la Certosa di Collegno (TO).

    L’evento, organizzato dall’ASL TO3, è finalizzato ad illustrare alle imprese interessate il processo di preparazione e gestione del bando di Pre- Commercial Procurement previsto per settembre 2016, volto ad introdurre tecnologie di ausilio nel percorso diagnostico terapeutico dello stroke a pazienti e care givers, che possano essere in grado di migliorare l’impatto dovuto al cambio vita che ne consegue.

    Scarica il programma >>

    Per maggiori informazioni, contattare:
    SC Ricerca e Formazione – ASLTO3
    Tel. 0114017197 – sgrigolo@aslto3.piemonte.it

  • Seminario INDUSTRY 4.0: sfide e opportunità per le imprese

    Il seminario INDUSTRY 4.0: sfide e opportunità per le imprese si terrà a Torino l’8 aprile 2016.

    E’ dedicato al nuovo, innovativo approccio che sta già modificando radicalmente il modo di fare impresa a livello internazionale e finalizzato a ridurre i costi di produzione e ad incrementare le vendite a livello internazionale.

    Cosa significa per una PMI allinearsi e implementare il modello 4.0? Come impatta tale modello sull’operatività aziendale? Quali vantaggi economici può portare? A che punto sono gli altri paesi (europei ed extraeuropei)? Queste alcune delle domande a cui cercherà di dare risposta l’incontro.

    Per maggiori informazioni su programma e modalità di adesione: http://iniziative.centroestero.org/industry_4_0

    Termine ultimo per aderire: 31 marzo.

  • Guida Other funding opportunities

    La rete HNN2.0 HEALTH-NCP-NET, composta dai 13 National Contact point per la Sfida sociale 1 Salute, cambiamento demografico e benessere, ha elaborato l’utile guida Other funding opportunities relativa alle opportunità di finanziamento esterne al programma Horizon 2020 ed inerenti al tema salute.

    All’interno del documento, elaborato anche grazie al contributo degli NCPs SC1 italiani, si troveranno informazioni relative alla struttura del finanziamento, modalità e condizioni di eleggibilità per:

    • Joint Programming Initiatives (JPI Neurodegenerative Diseases; JPI Healthy Diet for a Healthy Life, JPI More Years, Better Lives; JPI Antimicrobial Resistance);
    • IMI2
    • Article 185 Initiatives (AAL-2, ECDTP, Eurostars-2)
    • Active and Healthy Ageing

    Per ulteriori informazioni, contattare:

  • Ecco dove si trovano gli istituti di ricerca più innovativi al mondo

    La ricerca e l’innovazione hanno offerto all’umanità una enorme crescita in termini di conoscenza, salute, capacità tecniche e benessere, divenendo il motore della crescita economica e del progresso sociale.

    In quest’ottica, ogni sistema della ricerca deve necessariamente produrre nuove idee, invenzioni, conoscenze o rappresentazioni della realtà, a prescindere dalla loro possibilità di essere utilizzati socialmente ed economicamente, per generare innovazione e, conseguentemente, l’attività di ogni sistema della ricerca deve quindi essere valutata.

    La valutazione della ricerca e dell’innovazione è determinante per sostenere investimenti pubblici nazionali o comunitari, senza limitarsi al mero costo economico di un progetto, ma stimando ed analizzando il raggiungimento degli obiettivi, i benefici ottenuti e l’impatto a medio e lungo termine assumendo un ruolo centrale nel consentire la trasparenza dei risultati e dei benefici economici e sociali raggiunti a fronte degli investimenti pubblici e privati destinati al settore.

    A questo scopo, una delle possibili tassonomie prevede la scomposizione in tre componenti valutative:

    • il sistema della ricerca di cui una collettività dispone, in termini di attori (istituzioni scientifiche, amministrazioni pubbliche, ecc.) coinvolti
    • l’insieme di risorse materiali e immateriali (laboratori, impianti, personale qualificato, fondi, ecc.)
    • i meccanismi che presiedono alle relazioni tra attori e risorse.

    Le 3 componenti possono essere adottate come piattaforma per l’interpretazione generale delle dinamiche dell’innovazione scientifica e tecnologica, interpretandole sia isolatamente che nella loro congiunzione fornendo informazioni per identificare le caratteristiche dell’innovazione in un dato Paese o contesto territoriale.

    Tuttavia queste componenti non sono gli unici parametri da tenere in considerazione in funzione della valutazione dell’innovazione.

    Nella classifica The World’s Most Innovative Research Institutions l’agenzia Thomson Reuters ha classificato le istituzioni a carattere pubblico più innovative al mondo attraverso l’assegnazione di un punteggio per ognuno dei parametri presi in considerazione: maggior numero di articoli pubblicati in riviste scientifiche dal 2008 al 2013, numero di brevetti depositati, numero di citazioni ottenute e numero di collaborazioni con realtà industriali per attività di ricerca, che individua il potenziale impatto nell’economia reale dei progetti.

    A capeggiare la classifica il Commissariat à l’énergie atomique et aux énergies alternatives (Cea) francese, specializzato nella ricerca nucleare, nelle fonti rinnovabili, nell’ambito militare e medicale, seguito dalla Fraunhofer Society (Fraunhofer-Gesellschaft zur Förderung der angewandten Forschung) i cui ambiti di ricerca sono difesa e sicurezza, It, scienze naturali, scienza dei materiali e tecnologia microelettronica.

    Al terzo posto, dopo queste grandi istituzioni europee, c’è la Japan Science and Technology Agency (Jst), che si concentra su innovazione nelle energie rinnovabili, salute, nanotecnologie e materiali, information technology. Gli Stati Uniti sono al quarto posto con il Department of Health & Human Services (Hhs), ente governativo che si occupa della salute dei cittadini americani, a cui appartiene anche la famosa Food and Drug Administration (FDA) che si occupa della regolamentazione dei prodotti alimentari e farmaceutici.

    Fonte: http://first.aster.it/_aster_/viewNews?ID=35168

  • Seminario bioPmed “Differences between pharmaceutical and medical device studies” – ANNULLATO

    Per motivi organizzativi il seminario bioPmed in programma il 29 marzo 2016 “Differences between pharmaceutical and medical device studies” è stato ANNULLATO.

    bioPmed si scusa per il disguido.