L’innovazione ti sostiene, riparti con la tua Impresa!

APSTI e il MISE a fianco degli imprenditori, uniti per aiutare aziende e imprenditori colpiti dai terremoti nel Centro Italia

 

“Se l’edificio presso il quale lavori ha subito danni e crolli durante le scosse, rivolgiti a noi: sapremo indicarti la struttura più vicina in grado di offrirti aiuto e servizi dedicati” è l’appello dell’iniziativa che APSTI, l’Associazione dei Parchi Scientifici e Tecnologici Italiani, ha realizzato in collaborazione con il Ministero dello Sviluppo Economico, a favore degli imprenditori e delle realtà aziendali messe a dura prova dai terremoti che hanno sconvolto il Centro Italia a partire dal mese di agosto.

I 23 parchi scientifici e tecnologici associati si sono resi disponibili ad ospitare gratuitamente imprenditori e staff aziendali delle PMI e start up danneggiate mettendo a disposizione gratuitamente spazi per uffici, facilities e un set di servizi dedicati all’interno dei loro edifici, per aiutare il sistema delle imprese innovative delle regioni colpite a ripartire proseguire il proprio lavoro in attesa della ricostruzione.

Le modalità e le tempistiche di erogazione dei servizi e della fruizione degli spazi saranno concordati di volta in volta sulla base delle particolari esigenze degli imprenditori, cui i PST cercheranno di rispondere nella maniera più idonea e coerente alle richieste avanzate.

“L’iniziativa” ha commentato il presidente di APSTI Gianluca Carenzo “ha trovato l’accordo unanime di direttori e presidenti dei poli tecnologici associati, uniti dalla volontà di dare una mano e ospitare presso i loro incubatori e acceleratori imprenditori e realtà aziendali che hanno subito danni nel corso dei terribili eventi. Ringrazio il MISE per il sostegno accordato e tutti i colleghi dei parchi scientifici e tecnologici che hanno aderito al progetto”

 A questo link, i riferimenti completi dell’iniziativa:

L’innovazione sostiene Amatrice

Per informazioni rivolgersi a:
Chiara Mariani 0371 4662229 – segreteria@apsti.it

 

Salva

Salva

Salva

Salva