• Lanciata oggi la nuova #CallForStartup Bioupper4, la piattaforma di accelerazione promossa da Novartis e Fondazione Cariplo

    Apre il bando Bioupper 4

    La piattaforma di training e accelerazione di Novartis Italia e Fondazione Cariplo.

    Cariplo Factory e Novartis Italia lanciano la quarta edizione del bando Bioupper 4, piattaforma dedicata all’innovazione nel settore delle scienze della vita.

    La nuova Call For Startup si rivolge ad aspiranti imprenditori, ricercatori, startup del digitale e a tutti coloro che sognano di tradurre un progetto in impresa. Obiettivo dell’iniziativa e quello di aiutare i partecipanti a elaborare e presentare progetti innovativi di prodotto o di processo nel campo delle Scienze della Vita.

    Le candidature a #BioUpper4 potranno essere presentate fino alle ore 23.59 del 16 dicembre compilando l’application form raggiungibile sul sito: http://bioupper.cariplofactory.it

  • A Trieste prende il via Meet In Italy For Life Science 2019

    Meet in Italy for Life Science 2019

    Al via la sesta edizione della conferenza internazionale dedicata al settore delle Science della vita

    La sesta edizione di Meet in Italy for Life Sciences, che si terrà quest’anno a Trieste, presso il Molo IV, dal 16 al 18 ottobre prossimi, si preannuncia ricca di appuntamenti e con la presenza dei massimi esperti nazionali e internazionali delle life science.

    Il primo giorno al mattino si terrà la conferenza internazionale dal titolo “Dalla genomica all’epigenomica: il futuro della medicina”.

    Le discussioni vedranno la partecipazione di relatori di alto livello appartenenti alle principali istituzioni scientifiche del Paese, che affronteranno le tematiche, oggi di frontiera, che porteranno nel giro di pochi anni a uno stravolgimento della medicina rispetto a come è stata concepita fino a ora. La medicina personalizzata, basata su tecniche genetiche ed epigenetiche, permetterà infatti cure sempre più personalizzate in grado di somministrare farmaci specifici adeguati a ogni singola persona.

    Al termine della mattinata la Presidente del Cluster Tecnologico Nazionale Scienze della Vita ALISEI, Diana Bracco, comunicherà la regione e la città che ospiterà l’edizione 2020 della manifestazione.

    Una tre giorni densa di appuntamenti: sono più di 400 le realtà, provenienti da 31 Paesi, iscritte alla manifestazione e che daranno vita a oltre 1.800 meeting organizzati in collaborazione con Enterprise Europe Network. La conferenza internazionale di apertura sarà affiancata da 30 workshop di approfondimento, in cui gli ospiti potranno ascoltare esperti discutere dalla nutraceutica al ruolo della diagnostica, dalle nanotecnologie applicate alla medicina agli aspetti più innovativi delle life science. Saranno presenti inoltre 40 espositori che presenteranno le novità del settore.

    Come ogni anno, Meet in Italy for Life Sciences ospita l’Italian Healthcare Venture Forum: il percorso dedicato alle start-up organizzato in collaborazione con Tech Tour. Un evento rivolto ad aziende innovative che promuovono tecnologie emergenti nel settore delle scienze della vita. Dalle 68 candidature pervenute, una giuria di esperti composta da Venture Capitalist ed esperti in digital health, medtech, biotech e pharma ha selezionato 20 start up finaliste che il 18 ottobre a Trieste avranno la possibilità di presentare il proprio progetto imprenditoriale di fronte a una giuria di investitori europei specializzati nelle scienze della vita.

    Le 20 start up finaliste provengono da 6 Paesi: una da Austria, Regno Unito e Bulgaria, 2 da Finlandia e Germania e 13 dall’Italia.

  • Al via la stagione 2019/2010 di Iniziativa KITE

    Giovedì 10 Ottobre 2019 ore 18.00

    Eccentrico. Autismo e Asperger

    con Fabrizio Acanfora

     

    Il 10 ottobre ripartono gli incontri KITE. Il primo appuntamento è dedicato al tema dell’Autismo e al suo mondo fuori dalla “normalità”.

    Lo spettacolo si terrà al Bioindustry Park Silvano fumero ed è a ingresso libero e gratuito.

     


     

    Gli ultimi anni hanno visto crescere il dibattito sull’autismo, eppure non di rado ci si trova di fronte a teorie pseudoscientifiche e terapie che cercano di costringere l’autistico a rinunciare alla propria identità in nome di un’integrazione non necessariamente utile, che soprattutto non tiene in considerazione i bisogni e l’essenza stessa di una persona con autismo. Quali sono i vissuti di chi si trova in una tale condizione?

    Fabrizio Acanfora racconta l’autismo a partire dalla sua esperienza quotidiana di persona con sindrome di Asperger. Emergono le difficoltà vissute in prima persona, le crisi che ciclicamente intervengono nel mondo di un autistico, le loro cause e conseguenze, l’incapacità di comprendere un mondo strutturato e regolato da e per persone ‘normali’. Un racconto per contribuire alla conoscenza dell’autismo come modo di vedere il mondo, che può portare alla comprensione di una realtà ancora troppo spesso rappresentata attraverso stereotipi cinematografici.

    Fabrizio Acanfora è pianista e clavicembalista. Per quasi vent’anni, prima ad Amsterdam e poi a Barcellona, è stato costruttore di antichi strumenti a tastiera. Dal 2009 vive a Barcellona, dove collabora con l’Istituto Català de Musicoteràpia come consulente per i Disturbi dello Spettro Autistico. È Coordinatore Accademico e docente di DSA e di estetica della musica antica del Master in Musicoterapia dell’Università di Barcelona UB. Diagnosticato a 39 anni con un disturbo dello spettro autistico (sindrome di Asperger) è attivo nella promozione di una più corretta informazione su questa condizione del neurosviluppo attraverso il suo blog (www.fabrizioacanfora.eu), conferenze e seminari.

     


     

    L’ EVENTO E’ VALIDO AI FINI DEGLI AGGIORNAMENTI DEI DOCENTI AI SENSI DELLA NORMATIVA VIGENTE

    Per maggiori informazioni potete scrivere a: info@iniziativakite.org o chiamare al 340 45 777 02