• Credito d’imposta RICERCA & SVILUPPO 2020-2023

    La legge di bilancio 2020 ha apportato l’annullamento della determinazione della base di calcolo del credito: fino ad oggi il credito d’imposta R&S veniva calcolato in base al metodo incrementale con riferimento alle spese effettuate nel triennio 2012-2014. Dal 2020 è irrilevante l’aver sostenuto spese per attività analoghe in periodi precedenti poiché la base di calcolo viene determinata su base volumetrica.

    FINALITÀ
    Sostenere le attività di ricerca e sviluppo delle imprese italiane.
    DATA DI PRESENTAZIONE
    In dichiarazione dei redditi dell’esercizio finanziario le cui spese sono state sostenute e rilevate.
    Sussiste l’obbligo di documentazione contabile certificata.
    BENEFICIARI
    Indirizzata a qualsiasi tipo d’impresa (società di capitali, società di persone, ditte individuali, enti non commerciali, imprese agricole, consorzi) che investa in Ricerca & Sviluppo, ovvero in innova-zione, a prescindere da dimensioni, settore operativo, regime contabile o forma giuridica.
    INIZIATIVE AMMISSIBILI
    A. ATTIVITÀ DI RICERCA E SVILUPPO
    Ricerca fondamentale, applicata e sviluppo sperimentale in campo scientifico o tecnologico.
    B. ATTIVITÀ DI INNOVAZIONE TECNOLOGICA
    Finalizzate alla realizzazione di prodotti o processi di produzione nuovi o sostanzialmente migliorati, ovvero beni materiali o immateriali o un servizio o un processo che riguardano lavo-ri per la concezione, la progettazione e la realizzazione di uno o più prototipi non commercia-lizzabili di prodotti nuovi o sostanzialmente migliorati, i lavori per la realizzazione di progetti dimostrativi iniziali o impianti pilota.
    C. ATTIVITÀ INNOVATIVE
    Di design e ideazione estetica svolte da imprese dei settori tessile/moda, calzaturiero, occhia-leria, orafo, mobile/arredo e della ceramica per la concezione e realizzazione dei campionari.
    SPESE AMMISSIBILI
     Personale, ovvero ricercatori e tecnici titolari di rapporto di lavoro subordinato o di lavoro autonomo o altro rapporto diverso dal lavoro subordinato impiegati, svolte internamente all’impresa o nei limiti dell’effettivo impiego in tali operazioni;
     quote di ammortamento, canoni di locazione finanziaria o semplice e altre spese relative ai beni materiali mobili e dei software utilizzati per realizzazione di prototipi o impianti pilota;
     costi per contratti di ricerca esterni aventi ad oggetto il diretto svolgimento da parte del sog-getto commissionario (con un incremento del 50% nel caso di contratti di ricerca esterni stipu-lati con università e istituti di ricerca residenti nel territorio dello Stato);
     costi per servizi di consulenza ed equivalenti utilizzati per lo svolgimento delle altre attività;
     costi dei materiali, forniture e altri prodotti analoghi impiegati nelle attività
     costi sostenuti per l’acquisto da terzi, anche in licenza d’uso, di privative industriali relative a un’invenzione industriale o biotecnologica, a una topografia di prodotto a semiconduttori o a una nuova varietà vegetale per le attività di cui al punto A.
    DURATA DELL’INTERVENTO
    Le attività svolte dovranno avere la competenza nell’esercizio agevolabile.
    TIPO DI AGEVOLAZIONE
    A. ATTIVITÀ DI RICERCA E SVILUPPO: aliquota unica del 12%;
    B. ATTIVITÀ DI INNOVAZIONE TECNOLOGICA aliquota al 6% (con un incremento al 10% in caso di progetti di innovazione 4.0 o con obiettivo di transizione ecologica “green”);
    C. ATTIVITÀ INNOVATIVE: aliquota unica del 6%.
    VINCOLI
    È utilizzabile esclusivamente in compensazione dei soli debiti tributari in 3 quote annuali di pari importo a decorrere dal periodo d’imposta successivo a quello di maturazione, subordinato all’av-venuto adempimento degli obblighi di certificazione previsti.
    ITER PRESENTAZIONE
     Indicare nella dichiarazione dei redditi successiva all’anno di sostenimento i costi utilizzabili in compensazione, con modello F24, nell’anno fiscale successivo a quello di riferimento dei costi;
     verrà recepito l’anno successivo all’investimento;
     è cumulabile con altri bonus (Super e Iper Ammortamento, Nuova Sabatini, etc.).

     

  • IMI2 – Call straordinaria su Coronavirus COVID-19

    Vi informiamo che, in seguito all’epidemia da Coronavirus COVID-19, la  Innovative Medicine Initiative2 (IMI2) lancerà a breve una Call for Proposals straordinaria.

    La call sarà a stadio singolo, si aprirà probabilmente il 3 marzo, avrà una scadenza prevista per il 31 marzo e un processo di valutazione rapidissimo (entro il 15 aprile).

    Vi anticipo, inoltre, che la call NON riguarderà lo sviluppo di un vaccino, dati i tempi necessari, né aspetti epidemiologici.

     

    Sarà, invece, essenzialmente mirata all’identificazione di nuovi agenti terapeutici (sia New Chemical Entities che derivanti da repurposing) e di sistemi diagnostici precoci efficaci e affidabili.

     

    Una prima bozza del testo è disponibile sul sito web di IMI, dove potete trovare anche un documento di Frequently Asked Questions (FAQ), generato a seguito di una teleconferenza tra il Governing Board di IMI e i membri dello States Representatives Group tenutasi lunedì pomeriggio.

  • UniCredit Start Lab – Aperte le candidature per il 2020

    Aperte le candidature per la settima edizione di UniCredit Start Lab, il programma di accelerazione messo a punto da UniCredit per

    supportare startup e PMI innovative.

     

    Verranno selezionati i progetti ad alto contenuto tecnologico nel:

    • Life Science (Biotecnologie, Pharma, Medical Devices, Digital Health Care, Tecnologie Assistive)
    • Digital (Sistemi Cloud, Mobile Apps, B2B Services & Platform, Hardware, Fintech, IoT)
    • Clean Tech (Energie Rinnovabili, Efficienza energetica, Mobilità sostenibile, Waste Treatment)
    • Innovative Made in Italy (Agrifood, Fashion & Design, Nanotecnologie, Robotica, Meccanica, Turismo)

     

    Le migliori proposte avranno accesso alla possibilità di effettuare incontri di business matching con imprenditori e investitori

    a fini commerciali o di investimento, alla Startup Academy (un percorso di training manageriale avanzato),  ad attività di mentorship 

    e ad un premio in denaro da € 10.000 (per il 1°classificato di ognuno dei 4 settori).

    Inoltre, per startup già costituite con sede nel Nord Est (Friuli Venezia Giulia – Trentino Alto Adige – Veneto), con un fatturato 2018

    superiore a €250K e segnalate da un Partner locale di UniCredit vi è anche la possibilità di accedere al programma Launch Pad

    (vedi il regolamento per i dettagli).

    Per partecipare alle selezioni del 2020 è possibile candidarsi entro il 20 aprile 2020.

    https://www.unicreditstartlab.eu/it/startup/iscrizione.html

    Vuoi sapere di più? scarica il regolamento o manda una mail a unicreditstartlab@unicredit.eu

     

  • Inaugurazione della Piattaforma PRISMA

    Giovedì 27 febbraio presso Fondazione Novara Sviluppo, di Novara (Dipartimento di Scienze del Farmaco – via Bovio 6) alle ore 9:30. si svolgerà la cerimonia di inaugurazione della Piattaforma PRISMA.

    Per partecipare è necessario registrarsi compilando il seguente modulo entro il 26/02/2020https://forms.gle/zR3LPBsuVB7xdV4dA

    PRISMA (Piattaforma di RISonanza MAgnetica) è un centro dedicato alla Risonanza Magnetica accessibile a soggetti esterni mediante un approccio “trasparente”, dove i servizi, i costi e le relative modalità di richiesta sono pubblicati online.

    L’obiettivo della piattaforma è il contagio delle idee provenienti dal mondo accademico e da quello industriale, per la promozione dello sviluppo economico del territorio.

    Interverranno il Prof. Aime, Università degli Studi di Torino, e il Dott. Angelo Ripamonti, Sales Manager di Bruker.

    Durante l’evento sarà presentato il bando “Voucher-IR” della Regione Piemonte, che ha l’obiettivo di finanziare l’accesso delle imprese alle infrastrutture di ricerca.

    Al termine dell’inaugurazione sarà possibile visionare le strumentazioni.

     

    Ulteriori informazioni sono reperibili sul sito Web www.prisma.uniupo.it o scrivendo a prisma@uniupo.it.

  • EIT Health Bridgehead: nuovi bandi per il settore scienze della vita

    EIT Health Bridgehead è il Programma dell’Istituto europeo di innovazione e tecnologia che fornisce un supporto individuale alle startup e scale-up europee che vogliono internazionalizzarsi.

    Le startup selezionate dal bando, saranno assistite dalla rete europea di acceleratori di alto livello controllata dall’EIT Health che le aiuterà ad internazionalizzarsi.

    EIT Health Bridgehead Europe

    Possono partecipare a EIT Health Bridgehead, le micro e piccole imprese (meno di 50 dipendenti) che operano in un paese UE dei settori:

    • MedTech,
    • BioTech
    • Digital Health;

    Per partecipare, le startup devono avere una strategia di prodotto già definita, essere introdotti nel mercato interno di riferimento e un piano di internazionalizzazione riferito al mercato in cui si desidera esportare.

    Le imprese che saranno selezionate, riceveranno un voucher di massimo 30mila euro per recarsi presso i cluster, gli acceleratori o gli incubatori (i cosiddetti CATalyser o CAT) della rete europea dell’EIT Health di loro scelta, che le aiuteranno nella loro strategia di export.

    Il programma offre anche tutoraggio, servizi, risorse e spazi fisici liberi per le start-up che ne hanno bisogno.

    Il programma prevede due scadenze:

    • La prima finestra si chiude il 27 febbraio 2020;
    • La seconda finestra, invece, si chiude il 10 maggio 2020.

    Per ulteriori informazioni vai al sito dell’EIT

     

    EIT Health Bridgehead Global

    Il programma è diretto alle aziende che desiderano internazionalizzarsi nei mercati extra-UE, in particolare ha l’obiettivo di preparare il terreno per un’espansione internazionale, sostenendo le start-up a raggiungere primi risultati tangibili in mercati extraeuropei, inclusi Stati Uniti, Canada, Israele, Cina e Giappone.

    Possono partecipare a EIT Health Bridgehead, le micro e piccole imprese (meno di 50 dipendenti) che operano in un paese UE dei settori:

    • MedTech,
    • BioTech
    • Digital Health;

    Per partecipare, le startup devono avere una strategia di prodotto già definita, essere introdotti nel mercato interno di riferimento e un piano di internazionalizzazione riferito al mercato in cui si desidera esportare.

    Le imprese riceveranno un’assistenza individuale per entrare in nuovi mercati, anche grazie ad un approfondimento di aspetti cruciali per operare all’estero come la conoscenza sui:

    • Sistemi sanitari locali;
    • Sulle normative e le legislazioni locali;
    • Sugli stakeholder locali chiave (società, capitali di rischio, imprenditori, esperti, specialisti e mentors, etc.).
    • Sui concorrenti provenienti da paesi specifici.

    L’importo del finanziamento è di 40mila euro.

    La scadenza per l’invio delle candidature è il 16 marzo 2020.

    Per ulteriori informazioni vai al sito dell’EIT

  • BREVETTO “IMPAVID” scaffold polimerico per la rigenerazione cardiaca

    L’Università degli Studi di Torino è titolare e contitolare di numerosi brevetti e domande di brevetto, consultabili online . Di seguito è descritta in breve una delle numerose tecnologie brevettate ancora disponibili per il trasferimento verso terzi tramite licenze o cessioni.

    IMPAVID: scaffold polimerico per la rigenerazione cardiaca nasce dalla crescente esigenza di nuove terapie nell’ambito delle malattie cardiovascolari, che sono la principale causa di morte in tutto il mondo. IMPAVID consiste in una tecnologia di ingegneria tissutale miocardica in grado di mediare contemporaneamente sia la rigenerazione in situ, mediante impianto di patch cardiaci e la conseguente attivazione di cellule staminali endogene, sia la protezione del miocardio da danno e riperfusione, utilizzando piccole molecole cardioprotettive.

    Contatti: link

  • Convegno “Il Settore cosmetico tra scienza e società”

    Il dipartimento di Scienze e Tecnologie del Farmaco, in collaborazione con Cosmetica Italia, organizza un convegno sul settore della cosmetica, che tratterà il tema dell’invenzione tecnica, sperimentazione scientifica e comunicazione al mercato.

    Il tema della comunicazione, della divulgazione scientifica e del complesso dialogo tra veridicità della scienza e mondo esterno, è di forte attualità e, soprattutto, in continua evoluzione. E’ sempre più necessaria una stretta alleanza, bidirezionale e sullo stesso piano, tra scienza e società.

    Contatti: link