EIT Health Bridgehead: nuovi bandi per il settore scienze della vita

EIT Health Bridgehead è il Programma dell’Istituto europeo di innovazione e tecnologia che fornisce un supporto individuale alle startup e scale-up europee che vogliono internazionalizzarsi.

Le startup selezionate dal bando, saranno assistite dalla rete europea di acceleratori di alto livello controllata dall’EIT Health che le aiuterà ad internazionalizzarsi.

EIT Health Bridgehead Europe

Possono partecipare a EIT Health Bridgehead, le micro e piccole imprese (meno di 50 dipendenti) che operano in un paese UE dei settori:

  • MedTech,
  • BioTech
  • Digital Health;

Per partecipare, le startup devono avere una strategia di prodotto già definita, essere introdotti nel mercato interno di riferimento e un piano di internazionalizzazione riferito al mercato in cui si desidera esportare.

Le imprese che saranno selezionate, riceveranno un voucher di massimo 30mila euro per recarsi presso i cluster, gli acceleratori o gli incubatori (i cosiddetti CATalyser o CAT) della rete europea dell’EIT Health di loro scelta, che le aiuteranno nella loro strategia di export.

Il programma offre anche tutoraggio, servizi, risorse e spazi fisici liberi per le start-up che ne hanno bisogno.

Il programma prevede due scadenze:

  • La prima finestra si chiude il 27 febbraio 2020;
  • La seconda finestra, invece, si chiude il 10 maggio 2020.

Per ulteriori informazioni vai al sito dell’EIT

 

EIT Health Bridgehead Global

Il programma è diretto alle aziende che desiderano internazionalizzarsi nei mercati extra-UE, in particolare ha l’obiettivo di preparare il terreno per un’espansione internazionale, sostenendo le start-up a raggiungere primi risultati tangibili in mercati extraeuropei, inclusi Stati Uniti, Canada, Israele, Cina e Giappone.

Possono partecipare a EIT Health Bridgehead, le micro e piccole imprese (meno di 50 dipendenti) che operano in un paese UE dei settori:

  • MedTech,
  • BioTech
  • Digital Health;

Per partecipare, le startup devono avere una strategia di prodotto già definita, essere introdotti nel mercato interno di riferimento e un piano di internazionalizzazione riferito al mercato in cui si desidera esportare.

Le imprese riceveranno un’assistenza individuale per entrare in nuovi mercati, anche grazie ad un approfondimento di aspetti cruciali per operare all’estero come la conoscenza sui:

  • Sistemi sanitari locali;
  • Sulle normative e le legislazioni locali;
  • Sugli stakeholder locali chiave (società, capitali di rischio, imprenditori, esperti, specialisti e mentors, etc.).
  • Sui concorrenti provenienti da paesi specifici.

L’importo del finanziamento è di 40mila euro.

La scadenza per l’invio delle candidature è il 16 marzo 2020.

Per ulteriori informazioni vai al sito dell’EIT

Leave a Reply